Nuovi termini per la detrazione dell’iva e per la registrazione delle fatture d’acquisto

ESERCIZIO DELLA DETRAZIONE DELL’IVA

Dal 2017 per i documenti con data successiva al 01.01.2017 i contribuenti possono detrarsi l’iva al più tardi con la dichiarazione iva relativa all’anno in cui sorge il diritto alla detrazione (nel caso proposto sempre il 2017).

 

DAL 2017 DETRAZIONE DELL’IVA A CREDITO DELLE FATTURE 

ENTRO IL 30 APRILE DELL’ANNO SUCCESSIVO.

 

Tutte le fatture di acquisto con data 2017 devono confluire nella dichiarazione iva relativa all’anno 2017 da presentare entro il 30.04.2018.

 

Si rende quindi necessario sollecitare tutti i fornitori per farsi inviare al più presto tutte le fatture di acquisto datate 2017. (Di seguito riportiamo il fac-simile di una richiesta ai fornitori).

REGISTRAZIONE DELLE FATTURE E DELLE BOLLE DOGANALI

La nuova norma sulla detrazione è comunque stata mal coordinata con la norma relativa alla registrazione delle fatture di acquisto (dopo vedremo i suggerimenti pratici per le registrazioni).

Secondo la nuova normativa la registrazione deve avvenire prima della liquidazione periodica nella quale si detrae l’iva e in ogni caso entro il termine della presentazione della dichiarazione annuale relativa all’anno di ricevimento della fattura.

SUGGERIMENTO PRATICO PER LA REGISTRAZIONE DELLE FATTURE D’ACQUISTO

Per la registrazione delle fatture d’acquisto dobbiamo tener conto che entro fine febbraio devono essere inviate la comunicazione dati fatture del II semestre 2017 e la comunicazione periodiche del IV trimestre 2017.

La data di fine febbraio diventa quindi importante per stabilire la modalità di registrazione delle fatture.

 

Fatture 2017 ricevute entro il 28.02.2018  – queste le registreremo a dicembre con data 31.12.2017 (riapriremo anche le liquidazioni dell’ultimo mese/trimestre già chiuse. Nel caso di riapertura la nuova liquidazione di dicembre/quarto trimestre si chiuderà quindi con un maggior credito o un minor debito).

Fatture 2017 ricevute tra il 28.02.2018 e il 30.04.2018 – queste fatture le registreremo nel 2018 e inseriremo manualmente l’iva a credito nelle variazioni d’imposta della dichiarazione iva 2017 (l’iva a credito registrata nel 2018 sarà stornata con dei conti di giro accesi a fine anno quando verrà stanziato il credito iva relativo a queste fatture). Se l’iva non verrà inserita nella dichiarazione iva 2017 sarà indetraibile.

Fatture 2017 ricevute dopo il 30.04.2018 – Per detrarre l’iva di queste fatture bisogna presentare una dichiarazione iva integrativa per il 2017 (con possibili problemi legati ai visti di conformità, oltre al costo per la nuova dichiarazione), se non viene presentata la dichiarazione iva integrativa questa iva sarà indetraibile.


(fac-simile di richiesta delle fatture ai fornitori)

 

(Su carta intestata della ditta)

A TUTTI I FORNITORI

 

OGGETTO: IVA 2017 – RICEVIMENTO VS. FATTURE

 

Egregio Fornitore,

a seguito della modifica dell’art. 19 D.P.R. 633/72 diventa necessario registrare tutte le fatture di acquisto entro il termine del 31.12.2017.

 

Vi chiediamo pertanto di farci pervenire le fatture datate 2017 entro mercoledì 10.01.2018

 

Certi della vostra collaborazione vi inviamo cordiali saluti.

____________________________________________________________________________________

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *