PRINCIPALI NOVITA’ FISCALI “FINANZIARIA 2021” – PERSONE FISICHE

Con la presente comunichiamo le principali novità fiscali introdotte dalla “Legge di Bilancio 2021” (Legge n. 178/2020), che interessano le PERSONE FISICHE non titolari di partita IVA, in vigore dal 01.01.2021.

 

1)DETRAZIONE IRPEF “BONUS MOBILI” 50% – INNALZAMENTO DELLA SPESA MASSIMA CONSENTITA DA €. 10.000 A €. 16.000

E’ aumentato il limite massimo di spesa a €. 16.000 oltre alla proroga del termine al 31.12.2021 per il sostenimento delle spese di acquisto di mobili e/o grandi elettrodomestici rientranti nella categoria A+ (A per forni), purché siano finalizzati all’arredo dell’immobile oggetto di interventi di recupero del patrimonio edilizio iniziati dal 01.01.2020.

 

2)“BONUS IDRICO” PARI A €. 1.000

E’ introdotto un bonus da usare entro il 31.12.2021 per interventi di fornitura e posa in opera su edifici esistenti per:

  • sostituzione di vasi sanitari in ceramica con nuovi apparecchi a scarico ridotto;
  • sostituzione di apparecchi di rubinetteria sanitaria/soffioni doccia/colonne doccia esistenti con nuovi apparecchi a limitazione di flusso d’acqua.

Detto bonus non concorre alla formazione del reddito del beneficiario.

Con apposito decreto saranno definiti i termini e le modalità di richiesta e di utilizzo.

 

3) E’ PROROGATO DAL 31.12.2020 AL 31.12.2021 IL TERMINE ENTRO IL QUALE DEVONO ESSERE sostenute le spese relative agli interventi per beneficiare delle seguenti detrazioni IRPEF:

  • “Riqualificazione energetica 65% – 50%”: schermature solari, micro-cogeneratori in sostituzione di impianti esistenti, impianti di climatizzazione invernale dotati di generatori di calore alimentati da biomasse combustibili;
  • “Ristrutturazione edilizia 50%” con il limite massimo di spesa di €. 96.000;
  • “Bonus facciate” 90% per interventi edilizi sulle strutture opache della facciata, su balconi/fregi/ornamenti, inclusi quelli di sola pulitura o tinteggiatura esterna, finalizzati al recupero/restauro della facciata esterna degli edifici ubicati in zona A (centri storici) o B (totalmente o parzialmente edificate) di cui al DM n. 1444/1968;
  • “Bonus verde” 36% su una spesa massima di €. 5.000 per unità immobiliare ad uso abitativo sul quale sono effettuati interventi di: sistemazione a verde di aree scoperte private di edifici esistenti, unità immobiliari, pertinenze o recinzioni, impianti di irrigazione e realizzazione pozzi, realizzazione di coperture a verde e di giardini pensili.

 

4) “SISMA BONUS – ECOBONUS” – DETRAZIONE 110%

Per quanto riguarda la detrazione del 110% è stato ampliato l’intervallo temporale al 30.06.2022 per il sostenimento delle spese per beneficiare delle detrazioni spettanti per gli interventi “trainanti” di riqualificazione energetica e di riduzione del rischio sismico.

Si precisa che la detrazione relativa alle spese sostenute fino al 31.12.2021 va ripartita sempre in 5 anni, la detrazione spettante per la parte di spese sostenute nel 2022 va ripartita in 4 quote annuale (anziché in 5).

Si aggiunge inoltre che nel caso in cui al 30.06.2022 i lavori siano effettuati per almeno il 60% dell’intervento complessivo, la detrazione del 110% spetta anche per le spese sostenute fino al 31.12.2022.

Data la complessità della normativa e il continuo aggiornamento delle circolari di prassi dell’Agenzia delle Entrate invitiamo la clientela a contattare lo Studio per approfondire il caso di concreto interesse.

 

5)LOTTERIA DEGLI SCONTRINI – SOLO PER ACQUISTI CON PAGAMENTI TRACCIATI

E’ differito al 01.02.2021 l’avvio della lotteria degli scontrini.

Entro il medesimo termine l’Agenzia delle Dogane e delle Entrate devono emanare uno specifico provvedimento che disciplina le modalità tecniche relative alle operazioni di estrazione, entità e numero dei premi.

Inoltre è stata introdotta la nuova limitazione della partecipazione al concorso a premi ai soli acquisti effettuati con pagamenti elettronici tracciati. Non è possibile partecipare alla lotteria degli scontrini se gli acquisti presso i negozi avvengono in contanti.          

 

6) PROROGA RIVALUTAZIONE TERRENI E PARTECIPAZIONI AL 30.06.2021

E’ stata riproposta la possibilità di rideterminare il costo d’acquisto con riferimento alla data 01.01.2021 dei:

– terreni;

– partecipazioni non quotate

mediante la redazione e asseverazione della perizia di stima e conseguente pagamento dell’imposta sostitutiva del 11% entro il 30.06.2021.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.