RIAPERTA LA SABATINI-TER

La Finanziaria 2017 ha:

  • Prorogato l’agevolazione “SABATINI-TER” fino al 31.12.2018;
  • Previsto una maggiorazione del 30% del contributo massimo erogabile per l’acquisto di macchinari, impianti e attrezzature nuovi di fabbrica aventi come finalità la realizzazione di investimenti in tecnologie.

  1. BENEFICIARI

L’agevolazione è rivolta alle PMI operanti in tutti i settori produttivi a parte le imprese appartenenti al settore delle attività finanziarie e assicurative (sezione K, Tabella ATECO 2007).

  1. ACQUISTI AGEVOLABILI

La misura sostiene gli investimenti per l’acquisto in proprietà o in leasing:

  • Di beni strumentali destinati a strutture produttive già esistenti o da impiantare;
  • Che presi singolarmente o nel loro insieme presentano un’autonomia funzionale.

  1. CARATTERISTICHE DELL’AGEVOLAZIONE

Il contributo copre parte degli interessi sui finanziamenti bancari (o leasing) ed è pari all’ammontare complessivo degli interessi calcolati al tasso del 2,75% (3,575% per gli investimenti “speciali”) su un piano di ammortamento convenzionale.

Il totale del contributo così calcolato viene ripartito in 10 quote semestrali di valore costante.

Il contributo è correlato a un finanziamento bancario (o leasing), la cui stipula deve avvenire necessariamente in un momento successivo alla data di presentazione della domanda di contributo, che può essere assistito fino all’80% dell’importo dal Fondo di Garanzia e deve essere:

  • di durata non superiore a 5 anni;
  • di importo compreso tra 20.000 euro e 2 milioni di euro;
  • interamente utilizzato per coprire gli investimenti ammissibili.

L’erogazione del contributo è subordinata al completamento dell’investimento, da effettuarsi entro 12 mesi dalla stipula del finanziamento/leasing.

Sul sito del MISE, al seguente link, è disponibile un prospetto per il calcolo del contributo:

http://www.sviluppoeconomico.gov.it/index.php/it/incentivi/impresa/beni-strumentali-nuova-sabatini/presentazione-domande

  1. ITER DEL PROCEDIMENTO
Presentazione domandaLa domanda dell’agevolazione va compilata in formato elettronico e inviata tramite PEC alla banca/intermediario finanziario aderente alla Convenzione a partire dal 01.03.2017 utilizzando esclusivamente l’apposito modello reperibile sul sito del Ministero
Prenotazione risorseLa banca/intermediario finanziario verifica la documentazione presentata dall’impresa e trasmette al MISE la richiesta di prenotazione delle risorse relative al contributo (da effettuarsi entro il 01.04.2017).
Comunicazione disponibilità risorseEntro 5 giorni lavorativi il MISE comunica la disponibilità totale o parziale delle somme (le istanze vengono soddisfatte in ordine di presentazione e fino a concorrenza delle risorse disponibili).
Delibera di finanziamentoEntro l’ultimo giorno del mese successivo, la banca/intermediario finanziario adotta la delibera di finanziamento e trasmette al MISE, entro 10 giorni dal predetto termine, l’elenco dei finanziamenti deliberati.
Concessione contributoEntro 30 giorni il MISE adotta e trasmette alla banca/intermediario finanziario e all’impresa beneficiaria il provvedimento di concessione delle agevolazioni con indicazione dell’agevolazione concedibile e il relativo piano di erogazione.
Stipula contratto finanziamentoEntro l’ultimo giorno del mese successivo a quello di ricezione del provvedimento, l’impresa stipula con la banca il contratto di finanziamento. (L’erogazione del contributo è subordinata al completamento dell’investimento, da effettuarsi entro 12 mesi dalla stipula del finanziamento/leasing).

 

 

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *