Contabilizzazione degli Interessi Passivi

Gli interessi passivi trimestrali, maturati nei conti correnti a debito, vengono conteggiati trimestralmente dall’ Istituto, ma l’effettivo addebito avviene nel mese di Marzo dell’anno successivo.

La corretta contabilizzazione può essere effettuata in due modi:

 

1^ – Mediante riconciliazione del C/C bancario.

 

C.E.

 

S.P.

Interessi passivi bancari

a

Banca C/C n. ……

Con tale tecnica la riconciliazione del C/C deve essere riportata di mese in mese fino all’addebito degli interessi

 

2^ – Imputazione ad un conto specifico  

 

C.E.

 

S.P.

Interessi passivi bancari

a

Debiti vs Banca per interessi passivi

Con tale tecnica gli interessi passivi vengono imputati in un conto di contabilità che verrà stornato a “Banca C/C n. …” al momento dell’addebito.

Il conto “Debiti vs. Banca per interessi passivi” deve essere creato tra i conti accesi alle banche.

 

 

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.