Prescrizione azione revocatoria del fondo patrimoniale

La Suprema Corte di Cassazione si è espressa recentemente in merito alla decorrenza del termine prescrizionale per agire con l’azione revocatoria, con sentenza n. 5889 del 24 marzo 2016.

Gli ermellini hanno individuato come momento di inizio del termine prescrizionale il giorno in cui l’atto è divenuto opponibile a terzi. Pertanto, non si dovrà fare riferimento né al giorno della stipulazione, né a quello della trascrizione, quanto, invece, al giorno dell’annotazione a margine dell’atto di matrimonio.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.