Voucher per la digitalizzazione delle Pmi

Al fine  di favorire la digitalizzazione nei processi aziendali e l’ammodernamento tecnologico delle PMI con rispetto dei relativi limiti dimensionali è stata introdotta una misura agevolativa consistente nella concessione di un “voucher”, di importo non superiore a 10 mila euro, grazie al quale le aziende richiedenti potranno ottenere un contributo a fondo perduto pari al 50% del totale delle spese sostenute (iva esclusa).

L’agevolazione in esame attiene a spese da sostenere in specifici ambiti individuati dagli artt.2 e 7 del decreto ministeriale 23.9.2014 che qui si riepilogano :

Ambiti di attività

Spese ammissibili

Miglioramento dell’efficienza aziendaleAcquisto Hardware/software/servizi di consulenza specialistica finalizzati alla digitalizzazione dei processi aziendali
Modernizzazione dell’organizzazione del lavoro con utilizzo di strumenti tecnologici e forme di flessibilità (telelavoro)Acquisto Hardware/software/servizi di consulenza specialistica finalizzati alla modernizzazione dell’organizzazione del lavoro
Sviluppo e commerceAcquisto Hardware /software/servizi per la gestione delle transazioni on line e allo sviluppo di soluzioni di e commerce
Connettività a banda larga e ultra largaSpese di attivazione del servizio con riferimento ai costi di realizzazione opere infrastrutturali e tecniche (lavori di fornitura e posa, attestazione e collaudo dei cavi, costi di dotazione e installazione degli apparati
Collegamento rete internet con tecnologia satellitareAcquisto/attivazione di decoder e parabole per il collegamento rete internet mediante tecnologica satellitare
Formazione qualificata del personalePartecipazione a corsi e acquisizione di servizi di formazione qualificata

 

La domanda di accesso all’agevolazione andrà presentata esclusivamente tramite la procedura informatica presente nel sito Internet www.mise.gov.it dalle ore 10,00 del  30.1.18 fino alle ore 17,00 del 9.2.2018 .

Preventivamente peraltro, essa dovrà essere compilata previa identificazione e autenticazione del legale rappresentante o di altro  soggetto appositamente delegato  tramite la Carta Nazionale dei Servizi a partire dalle ore 10,00 del 15.01.2018.

Le spese oggetto della richiesta di contributo dovranno essere sostenute solo successivamente all’assegnazione del voucher ed il progetto di spesa dovrà essere necessariamente ultimato entro 6 mesi dalla data di pubblicazione sul sito del Ministero del provvedimento (cumulativo, per tutti i richiedenti) di prenotazione del voucher.

 

Alle domande presentate non viene assegnato un ordine cronologico e si considereranno presentate tutte nello stesso momento : ove le risorse disponibili a livello regionale non fossero sufficienti a coprire le richiesta pervenute, è prevista una procedura di riparto proporzionalmente ridotta.

Lo Studio è a disposizione per chiarimenti e si invitano gli interessati a segnalare con tempestività il proprio interesse, attesa la necessità di ottenere i preventivi di spesa inerenti il progetto di intervento.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *